Appignano

Appignano (nel dialetto locale Pignà; impropriamente Appignano di Macerata) è un comune italiano di circa 4.500 abitanti,della provincia di Macerata nelle Marche.


Incuneato nella valle del torrente Monocchia, esattamente a metà via tra il mare e i monti, Appignano si presenta con il ben conservato nucleo medievale ancora cinto dall’antica cerchia di mura, da cui svetta un quattrocentesco campanile cuspidato. Centro industriale nel settore del mobile, Appignano è noto altresì per l’apprezzato artigianato della ceramica qui prodotto da più di 500 anni.


Le origini di Appignano sono molto antiche e le prime attestazioni risalgono all’epoca della dominazione romana. Anticamente il borgo ha assunto notevole importanza, grazie soprattutto alla produzione di una rinomata ceramica. Nel corso dei secoli entrò successivamente a far parte dello stato pontificio per poi entrare a far parte del Regno d’Italia nella seconda metà del XIX secolo.

Monumenti storici

 

  • il Convento di Forano, risalente al XIII sec. e noto per aver ospitato, secondo la tradizione, San Francesco d’Assisi;
  • la Chiesa dell’Addolorata, edificata per la prima volta nel basso Medioevo e ricostruita a partire dal 1746;
  • la Chiesa di San Giovanni Battista, costruita nel XVI sec. e rinnovata nel Settecento.
  • Villa Tusculano, una villa costruita in epoca napoleonica dal conte Leopoldo Armaroli su progetto dell’architetto bolognese Giuseppe Nadi.

Da non perdere ad Appignano

Meta molto apprezzata dagli amanti del turismo rurale, Appignano è ideale per soggiorni di lunga o breve durata all’insegna del benessere e della cultura.
Logo Bellente - Eventi - borgo Canullo
Bellente il brigante, la tradizionale cena estiva a base di pietanze ottocentesche che ogni anno si consuma nella piazza del Municipio di Appignano. Figuranti in costume rievocano, attorno ai commensali, la vita appignanese del 1812, influenzata dalle contraddizioni dello stato napoleonico e dai retaggi del potere papale. Tra le vicende dell’epoca rappresentate in questa circostanza, la storia di personaggi realmente esistiti.
Per maggiori informazioni su questo evento, visita il sito Bellente il brigante.
Logo - Leguminaria - Eventi - Borgo Canullo
All’inizio dell’autunno, Appignano ospita un altro evento di successo: Leguminaria. Si tratta di un appuntamento gastronomico all’insegna dei legumi secchi, come ceci, fagioli, lenticchie e roveja.
Ogni pietanza viene realizzata secondo la ricetta “della nonna”, per poi essere servita in ciotole di terracotta appositamente realizzate dai Mastri Vasai di Appignano.
Per maggiori informazioni visita il sito dell’evento Leguminaria
Logo Sferisterio - Eventi - Borgo Canullo
Lo Sferisterio è stato costruito tra il 1820 e il 1829 per volere di cittadini maceratesi benestanti, i Cento consorti, come ricorda la scritta sulla facciata, l’edificio è iniziato su disegno di Salvatore Innocenzi, ma fu poi eretto sul progetto del giovane Ireneo Aleandri, e inaugurato nel 1829. Concepito per il gioco della palla col bracciale, molto in voga nella metà dell’Ottocento, ospita diversi tipi di spettacoli pubblici, come la celebrazione di feste, l’organizzazione di giostre, parate equestri, manifestazioni politiche e sportive, l’accoglienza di circhi equestri e cacce di tori. Dopo una prima serie di spettacoli teatrali sul finire del XIX secolo, nel Novecento si inizia a pensare seriamente che lo spazio della costruzione, quell’armonia interna tra il colonnato neoclassico, l’alto muro rettilineo e la grande area aperta centrale, possano essere perfetta cornice per gli spettacoli di opera lirica.
Per conoscere tutti gli eventi visitate il sito dello Sferisterio

Per maggiori informazioni

Comune Appignano - Eventi - Borgo Canullo
Capp - Eventi - Borgo Canullo
Pro Loco - Appignano - Eventi - Borgo Canullo